Le cozze sono forse i molluschi più famosi della cucina a livello nazionale. Succose, versatili, saporite anche solo cucinate nella loro acqua, le cozze costano poco e rendono moltissimo. Ma allora se apparentemente hanno solo pregi, qual è il loro difetto?

Le cozze, per loro natura, tendono ad accumulare molto sporco sul guschio. Questo non solo è dannoso se viene mangiato ma soprattutto deve essere eliminato meticolosamente per poter ottenere un piatto gustoso e sano.

Di tecniche per pulire le cozze ne esistono svariate. Di solito il metodo abrasivo è quello più efficace. In molti supermercati vi sono apposite macchine per pulirle ma non sempre si può usufruire di tale servizio. Quindi è necessario ingegnarsi in casa per poter comunque avere cozze pulite e salubri.

Che metodo utilizzare, quindi? Un metodo “estetico” che permetterà di velocizzare di molto il lavoro di pulizia e quindi avere meno lavoro minuzioso poi da fare. Scopriamo quale ingrediente naturale serve per utilizzare questo metodo.

L’articolo prosegue nella prossima pagina >>