Riso alla barbabietola

Il risotto con le barbabietole è un primo piatto che unisce sapientemente il gusto dolce a quello acidulo, sfruttando le naturali doti coloranti del tubero per creare un piatto visivamente molto bello.

Il gusto dolce, ovviamente, è donato dalla barbabietola stessa, mentre l’acidulo è dovuto allo yogurt greco. Potrebbe sembrare strano, agli amanti dei risotti tradizionali, l’impiego dello yogurt in questa preparazione, ma è proprio grazie a questo particolare ingrediente che si riesce ad esaltare pienamente il gusto della barbabietola.

Ingredienti

Per 4 porzioni di risotto alla barbabietola occorrono: 320g di riso, preferibilmente carnaroli, 100g di yogurt greco, 260g di barbabietole, 1 litro di brodo, vino bianco per sfumare, timo, sale, scalogno e olio evo.

Preparazione

Per prima cosa occorre preparare il brodo. Possiamo usare i dadi vegetali oppure i brodi pronti, scaldiamolo e teniamolo al caldo.
Passiamo ora alle barbabietole. Potremmo ricorrere a quelle precotte, vendute in confezioni sottovuoto al supermercato, oppure procurarcele crude, sbucciarle e farle bollire. Un’altra alternativa per la cottura è quella al vapore che le lascia più morbide e semplici da lavorare.

Tagliamo 220g di barbabietole a fettine e passiamolo nel frullatore con un mestolo di brodo fino ad ottenere una purea. Mettiamo da parte i restanti grammi di barbabietole, li utilizzeremo solo a fine cottura.

Passiamo ora alla preparazione del risotto. Tagliamo lo scalogno e facciamolo rosolare in padella con l’olio per qualche minuto, versiamo il riso lasciandolo tostare per circa 4 minuti girando frequentemente con un cucchiaio in legno.
Quando il riso sarà ben tostato sfumiamo con il vino bianco, lasciandolo evaporare. Versiamo il brodo poco alla volta, aggiungendolo quando si assorbe completamente.

A 10 minuti dalla fine della cottura del risotto versiamo metà del purè di barbabietole, versando l’altra metà 5 minuti dopo, circa. Saliamo il risotto, e mantechiamo con un filo d’olio.
Tagliamo a cubetti le barbabietole restanti, serviamo guarnendo i piatti con i cubetti e lo yogurt greco, profumiamo il piatto con un po’ di timo ed ecco fatto!

Leggi anche

Come preparare delle ottime linguine allo scoglio: la ricetta tradizionale
Spaghetti zucchine e gamberetti: una ricetta da gustare in tutte le stagioni
Risotto all’ortica: la ricetta semplice di un piatto diventato ormai un classico