insalata-frigo

Per conservare il più a lungo possibile l’insalata nel frigo è necessario seguire 3 passaggi fondamentali, tenendo sempre ben presente che il principale nemico da eliminare è l’umidità. Infatti, l’insalata essendo composta per oltre il 90% da acqua, è facile che marcisca in brevissimo tempo ma, il bicarbonato e la carta assorbente, vi aiuteranno a mantenerla fresca e gustosa il più a lungo possibile. Scopriamo insieme come deve essere lavata, asciugata e soprattutto conservata questa verdura per mantenere la sua freschezza originaria.

Lavaggio e asciugatura dell’insalata

Subito dopo aver comprato l’insalata, il primo passaggio da seguire per mantenerla fresca nel frigo è quello di lavarla in modo molto accurato. Per eliminare ogni traccia di terra è necessario tagliare il ceppo, gettando le foglie esterne più vecchie e molli, e immergerla in una scodella abbastanza capiente con acqua fredda e bicarbonato per almeno 15 minuti. Successivamente, andrà cambiata l’acqua e dovrà essere tenuta a bagno ancora per 2-3 minuti. Per quanto riguarda l’asciugatura, inizialmente può essere utilizzata la centrifuga per eliminare più acqua possibile ma le foglie andranno asciugate una ad una con un canovaccio, in modo che non resti assolutamente nessuna traccia di umidità.

I suggerimenti per conservare l’insalata nel frigo

Per fare in modo che l’insalata duri più a lungo nel frigo dopo averla lavata e aciugata per bene, è opportuno conservarla in un contenitore, preferibilmente di vetro, posizionando sul fondo un foglio di carta assorbente per alimenti, che dovrà essere cambiato quotidianamente, per impedire che si formi umidità. Dopo aver adagiato tutte le foglie all’interno, basterà chiudere la confezione con un coperchio o con la pellicola trasparente. In mancanza di contenitori è possibile utilizzare un canovaccio per la conservazione dell’insalata, in cui, una volta messe le foglie, si aggiungerà un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Infine, si dovrà arrotolare il tessuto formando una specie di palla, che andrà posizionata in un piatto e riposto sul piano inferiore del frigorifero.

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici su Facebook!

Leggi anche:

I segreti per frutta e verdura freschi a lungo

Limoni in frigo: i consigli per una lunga conservazione

Sai riconoscere e conservare il pesce fresco?