pesce sui banchi del mercato

Quando si acquista il pesce, nella maggior parte dei casi, non lo si fa in modo consapevole. Il WWF riporta una guida completa per aiutare il consumatore ad acquistare il pesce in modo sostenibile. L’iniziativa è importante per la tutela dei lavoratori, dei consumatori e dell’ambiente.

Cos’è la Seafood guide del WWF

La Seafood guide del WWF è una guida sull’acquisto e consumo sostenibile di pesce. Il pesce è uno degli alimenti di punta della nostra dieta, con consumi che in media si aggirano intorno ai 23 kG a testa l’anno.

Il rischio legato al consumo del pesce è quello di mettere a repentaglio non solo la salute degli oceani e della fauna marina, ma anche il reddito e la sussistenza di 800 milioni di persone e famiglie provenienti soprattutto da paesi in via di sviluppo.

Un’eccessivo consumo di pesce giovane rallenta la riproduzione, creando uno “svuotamento” negli oceani e alterandone gli equilibri. L’articolo La guida WWF per un consumo sostenibile di pesce riporta e spiega come consumare il pesce in modo sostenibile e responsabile già al momento dell’acquisto. Il consumatore può fare la differenza prestando attenzione alla provenienza del pesce, acquistando quello locale e adulto.

Come funziona la guida del WWF

La Seafood guide del WWF è una guida online gratuita consultabile da qualsiasi dispositivo. Nella sezione Consigli WWF, sono indicati attraverso l’uso di colori quali pesci si possono acquistare senza correre rischi e quali sarebbe meglio evitare: rosso da evitare, giallo da consumare in modo controllato, verde altamente consigliato e infine blu pesce certificato. Inoltre, la guida propone anche tante ricette ideate da chef molto noti in tutta Europa con i pesci più sicuri da consumare per la salute degli oceani, della fauna ittica e delle persone.   

Leggi anche:

I trucchi per riconoscere il pesce fresco e conservarlo correttamente

Come preparare una frittura di pesce da leccarsi i baffi

Ricetta: come preparare una fresca insalata di mare in casa